Contenuto principale

Messaggio di avviso

Finalmente a scuola! Tra poche ore le nostre alunne e i nostri alunni ritorneranno tra i banchi.

Lo sforzo per consentire la ripresa non è stato da poco e, in qualche plesso, le operazioni propedeutiche atte a garantire l’apertura in sicurezza sono terminate poche ore prima del suono della campanella. Questo è stato possibile grazie all’impegno e la tenacia di tanti docenti, che hanno lavorato oltre ogni obbligo contrattuale, coordinati dalle instancabili Mazzei e Cammarata. A loro va oltre che il mio ringraziamento, la mia gratitudine e il mio plauso per lo spirito di servizio e di attaccamento al senso del dovere non comuni.

Ringrazio per quanto hanno fatto e faranno ancora il Consiglio di Istituto, i Presidenti e gli assessori alla Istruzione dei Municipi 1 e 14 nei cui territori insiste la nostra scuola, certo che la collaborazione continuerà.

L’anno che si apre si presenta con tante difficoltà e incognite. Abbiamo lavorato perché le lezioni si svolgano nella massima sicurezza e serenità, consapevoli che i protocolli messi in campo possano essere migliorati sulla scorta di criticità che dovessero emergere nell’evidenza empirica della loro applicazione.

Le criticità che dovessero emergere divengano oggetto di confronto per il loro superamento e non momento di tensione o di sterile critica, che resta fine a sé stessa.

Vorrei che la cifra di quest’anno fosse la condivisione. Famiglie, insegnanti, personale non docente e dirigenza, ciascuno nel rispetto del proprio ruolo, devono garantire, con un percorso virtuoso di collaborazione, serenità e benessere ai piccoli studenti.

Il mio lavoro sarà improntato alla massima apertura, al dialogo e al confronto, senza mai declinare al ruolo e alla funzione di assicurare la gestione unitaria dell’istituzione scolastica, e, nel rispetto delle competenze degli organi collegiali, ai miei autonomi poteri di direzione.

Stiamo tutti combattendo contro un nemico ancora in gran parte sconosciuto. Abbiamo il dovere di riprendere, anche se con tutte le dovute precauzioni, la vita di tutti i giorni. Abbiamo di più il dovere di garantire ai nostri ragazzi serenità perché vincano, con il nostro supporto, paure e fragilità.

Insieme ce la faremo. Buon anno scolastico e in bocca al lupo a noi tutti.

 

                                                                                                          IL DIRIGENTE

                                                                                                      Salvatore MONTESANO